Recensioni e articoli sul libro

8. La recensione di Andrea Tinti sul Corriere di Bologna (11 febbraio 2014)
PLACEBO: il libro definitivo in italiano

Ci sono libri, dedicati agli artisti musicali, approssimativi e superficiali, che colmano le evidenti lacune con tante foto e poco costrutto. “La rosa & la corda- Placebo 20 years” di Francesca Del Moro (scrittrice, traduttrice, redattrice, performer e organizzatrice di eventi legati alla poesia) appartiene invece a quella schiera di libri così colmi di informazioni e storia biografica che nelle sue 200 pagine non troverete neanche una foto del gruppo “inglese” ma così tanti aneddoti e curiosità da rimanere sbigottiti. Francesca vive a Bologna ed è, perlomeno sembra durante la lettura, fortemente coinvolta dalla musica dei Placebo. Nel suo libro la storia della band è percorsa dall’infanzia dei protagonisti fino alle ultime gesta del trio. Un viaggio che si sofferma sui singoli brani, sui videoclip e prende anche a prestito stralci di interviste o recensioni apparse sulla stampa straniera. Si scoprono così tantissimi retroscena di un gruppo che ha “imposto” la sua musica a mezzo mondo. Chi sapeva, per esempio, che Brian Molko aveva…[…]

per continuare a leggere vai qui.

7. La recensione e l’intervista di Francesca Forlini su Scrittevolmente (4 febbraio 2014)
(Recensione + Intervista) Placebo, 20 years -La Rosa e la Corda di Francesca Del Moro

Le avvincenti e sentite parole di Francesca Del Moro traghettano il lettore in un viaggio di vent’anni, che diventa fin troppo breve per chiudere le pagine a cuor leggero. L’autrice riporta le vittorie, le sconfitte, approvazioni e disapprovazioni di una band che nemmeno dopo vent’anni di carriera trova pace, un luogo per sé in quella giungla che è il mondo della musica oggi (soprattutto in Italia, che si fa riconoscere per una certa ostilità).

Senza cadere nella subdola trappola del gossip, traccia un quadro chiaro ed esaustivo delle vite dei componenti dei Placebo che non risulta affatto invasivo. La biografia s’intreccia con le canzoni, con intense analisi di musica e testi, introspezioni da capogiro.

per continuare a leggere vai qui.

6. Francesca Forlini su La stanza rossa (25 gennaio 2014)
Placebo, 20 years -La Rosa e la Corda e Francesca Del Moro

Dopo la bellezza di 8 pagine (pagine, non facciate) del blocco d’appunti, posso tranquillamente affermare che mi è piaciuto dalla prima riga. Questa biografia è pura arte che s’impasta ad arte: è lo scontro tra la corrosività di un gruppo che ha fatto la storia dell’alternative rock e la penna intrisa d’anima di una scrittrice che con infaticabile passione ha scavato nelle crepe.
Una piccola precisazione prima del mio giudizio specifico: è un prodotto che prima assolutamente non esisteva; l’ultima biografia dei Placebo risale a una decina (?)  di anni fa ed è persino fuori commercio da millenni. Mentre nelle librerie italiane impazzano in lungo e in largo libri su libri dedicati ad artisti che se lo meriterebbero molto meno.  E’ un problema di cui mi rammarico a morte… ma la vita va avanti e questo scritto è la dimostrazione che nel mondo non vince sempre l’ “ignoranza” (per fortuna).
Si parte da una prefazione in cui Brian Molko, questo spacca-chitarre viene dipinto finalmente come un essere umano, come qualcosa di più di un incompreso che…[…]

per continuare a leggere vai qui.

5. Maurizio Donini su Roba da rocker (27 dicembre 2013)
Placebo: arriva il libro “La Rosa e la Corda. Placebo, 20 years”

“Ci sono ancora 20 anni da vivere
20 modi per sapere
Chi porterà
Chi porterà il cappello”

Questa strofa è l’apertura di Twenty Years, uno dei classici più emozionanti dei Placebo, una band che  vista la composizione ed il background dei suoi componenti, è sicuramente più internazionale che inglese, come invece viene spesso definita. Sono i 20 anni che, dal titolo profetico della canzone, si sono propagati portando a due decenni la loro luminosa, controversa, dissacrante, carriera.

Abbiamo già avuto modo di recensire su queste pagine sia l’album, Loud Like Love,  probabilmente uno dei 3 migliori prodotti del 2013, che il bellissimo concerto alla Unipol Arena di Bologna, unica data italiana.

In questo contesto si inserisce la, non vorremmo usare l’abusato termine di definitiva, bellissima biografia unofficial della brava scrittrice Francesca Del Moro. In questo La Rosa e la Corda, titolo mutuato proprio da Twenty Years che ne è anche il sottotitolo, questa livornese trapiantata in quel di Bologna, unisce le indubbie capacità di scrittrice alla…[…]

per continuare a leggere vai qui.

4. La Carbonara Blog (5 dicembre 2013)
Passione Placebo: un libro-tributo ai loro primi 20 anni

Con all’attivo oltre dodici milioni di dischi venduti e reduci dal successo dell’ultimo album “Loud Like Love”, nonché dal trionfo registrato nell’unica data italiana che li ha visti esibirsi all’Unipol Arena di Bologna lo scorso 23 novembre 2013, i Placebo sono sulla cresta dell’onda da quasi vent’anni eppure parte della stampa di settore tende a svalutarli con giudizi affrettati e superficiali. In questo quadro si inserisce anche il vuoto editoriale relativo alla band nel nostro paese, vuoto che è stato finalmente colmato dalla pubblicazione della biografia non autorizzata “Placebo 20 years – La rosa e la corda” di Francesca Del Moro, pubblicata dalla Casa Editrice indipendente Sound & Vision.

Sono passati dieci anni dall’apparizione dell’ultimo libro dedicato alla band e l’uscita di questa nuova biografia rappresenta un gesto coraggioso che, se da un lato è ispirato dall’amore per i Placebo, dall’altro centra l’obiettivo di volgere uno sguardo imparziale e a trecentosessanta gradi sulla loro carriera, di cui si evidenziano luci e ombre. L’impressione di oggettività deriva soprattutto dalla scelta di riportare fedelmente la ricezione critica di ciascun disco e di bilanciare l’analisi dell’autrice, che si sofferma sui meriti musicali ma anche letterari dei brani, con opinioni meno lusinghiere e altre possibili chiavi di lettura delle stesse opere.

Scegliendo di fornire notizie documentate e di evitare qualunque pettegolezzo[…]

per continuare a leggere segui il link:
http://www.lacarbonarablog.it/?p=30028

3. Cesare Mascitelli su Toylet Mag (29 novembre 2013)
La Rosa e la Corda- PLACEBO “20 YEARS” di Francesca Del Moro

 «La storia della musica, così come ci viene raccontata dalla stampa più accreditata, è un avvicendarsi di mode. La forza dei Placebo sta proprio nell’impossibilità di posizionarli: sfuggono a tutte le etichette, andando per la loro strada e infischiandosene della…

per continuare a leggere segui il link:
http://www.toylet.it/2013/46927/la-rosa-e-la-corda-placebo-20-years-francesca-del-moro.toy 

2. PLACEBO “20 YEARS” – LA ROSA E LA CORDA. La biografia che nessun fan si aspettava più! dal blog: La stanza rossa di Federica Forlini (3 novembre 2013)

Tò, ma guarda te! Proprio sul mio blog è spuntata fuori una timida nuova etichetta: Placebo. Tanto tutti sanno che sono di parte: un mucchio di gente ormai giunge qui solo per leggere qualcosa su di loro; vi facilito solo la ricerca… allora qual modo migliore di utilizzare internet se non per pubblicizzare questa meraviglia, dato che l’ultima biografia esistente sulla band è stata stilata su fogli di pergamena da monaci amanuensi ed è persino fuori commercio?! Tra l’altro le poche copie che circolavano al tempo potrebbero esser state distrutte dal Diluvio… e in quelle copie Molko aveva ancora 5 anni. No dai, così esagero ma avete capito il punto. In giro c’è la più totale disinformazione su una band che fa la storia della musica alternativa da circa 20 anni… e intanto la Terra viene infestata da teneri libri sugli 1 D, e sono ovunque. Non credete di salvarvi. 

Volete proprio questo per il vostro…

per continuare a leggere segui il link:
http://lastanzarossa23.blogspot.it/2013/11/placebo-20-years-la-rosa-e-la-corda-la.html 

1. PLACEBO “20 YEARS” – La Rosa e la Corda 
recensione e intervista di Alessandro Brusa (30 ottobre 2013) 

I Placebo si apprestano a celebrare i venti anni di attività e come regalo di compleanno ci ritroviamo tra le mani questa accurata e potente biografia non autorizzata. Sono passati dieci anni dall’ultimo e unico volume monografico stampato in Italia (Placebo – 21st century boys – Arcana) e questo silenzio insostenibile viene ora interrotto da un lavoro che stupisce per la capacità di trasmettere l’amore per la band senza perdere la lucidità e il rigore che una seria monografia deve dimostrare. Già nell’introduzione Francesca Del Moro riesce a dosare passione e accuratezza, con una poesia del poeta Massimiliano Chiamenti ad esergo di un capitolo che, immediatamente, ci dà la caratura del libro: incalzante, preciso, senza spazio a inutili fronzoli o inutili giochetti… insomma, un libro che sembra uno di quei pezzi di chitarra che i Placebo ci hanno regalato in abbondanza.
Il volume segue fedelmente…

per continuare a leggere segui il link:
http://www.soundandvision.it/placebo-20-years-la-rosa-e-la-corda/

//

//

//

//